attacchi di ansia

Combattere gli attacchi di ansia con strategie approvate dallo psicologo

Adesso che pensi ai tuoi attacchi di ansia come a quel tuo vecchio amico che fa di ogni cosa un dramma, trovagli un posto preciso dentro di te

Direttamente dalla Nazione che produce più definizioni di patologie e relativi rimedi medicinali, gli Stati Uniti, vediamo un pò di consigli. Si perché ovviamente negli States non è tutto gocce e pillole. Diversi psicoterapeuti si sono lanciati nel condividere con i loro pazienti alcune soluzioni dell’ultimo minuto per combattere gli attacchi di ansia lì dove si presentano.

Fermare questo “vecchio amico” tutto allarmismi e fobie non è affatto semplice. Se hai davvero un amico così o hai conosciuto una persona con queste tendenze ne sei ben consapevole.

Difficile certo, ma non impossibile. Ecco a questo proposito una seconda tranche di saggi consigli che alcuni Americani alle prese con la lotta contro gli attacchi di ansia hanno condiviso. Naturalmente, questi consigli non sostituiscono in alcun modo il supporto di un terapeuta. Rientrano più semplicemente nella categoria “cose che mi hanno aiutato a combattere gli attacchi di ansia”. Consigli dunque che hanno avuto un effetto positivo su persone che soffrono di questo problema e che, di conseguenza, potrebbero aiutare qualcun altro nella medesima condizione. (altro…)

Approfondisci

attacco di panico: evitare, arma improba

Attacco di panico: che succede se “evitiamo” il problema

Attacco di panico: quando evitare il problema lo ingrandisce

Troppo spesso l’attacco di panico viene a tutt’oggi considerato un problema passeggero, di poco conto fuori dell’episodio in sè. Molte persone che soffrono di attacchi di panico si persuadono che evitare il problema sia la soluzione giusta. Basta tenerlo lì buono per un pò e sparirà da sè, giusto?

No, proprio no. Purtroppo non funziona così. Accantonare l’attacco di panico come cosa da tenere fuori dell’orizzonte visivo mentale è non solo sbagliato ma controproducente. Vediamo perchè. (altro…)

Approfondisci

attacco di panico: quando affligge il nostro partner

Attacco di panico: quando il panico affligge il nostro partner

Attacco di panico: aiutare chi ci sta vicino a stare meglio

L’attacco di panico è un nemico non facile da sconfiggere per chi lo vive sulla propria pelle, ma anche per le persone che stanno accanto a chi ne soffre. Nel caso di una coppia, ad esempio, ogni attacco crea certamente ansia anche nel partner che assiste al disagio del proprio compagno. Impariamo a non farci prendere dall’ansia e a sostenere nel modo più adeguato un partner che soffre di attacchi di panico. (altro…)

Approfondisci

attacco di panico: sintomi e cura

Attacco di panico: sintomi e indicazioni per sconfiggerli

Attacco di panico: il mostro invisibile e terribile che affligge la modernità

attacco di panico: sintomi e cura
attacco di panico: sintomi e cura

Un crescente numero di persone vive la terribile esperienza dell’attacco di panico, un episodio di improvviso ed intenso disagio, ansia o paura, che si manifesta per un periodo di tempo breve e distinto. Pochi secondi o qualche minuto terrorizzante in cui il corpo e la mente sono sconvolti dall’incontro improvviso con le paure umane più profonde: la malattia, la morte, la follia. E spesso poi l’avvinghiante “paura della paura” congela la vita quotidiana, rendendo impossibili le attività più semplici. (altro…)

Approfondisci

attacchi di panico notturni: riconoscerli e curarli

Attacchi di panico notturni: saperli riconoscere E curare

Attacchi di panico notturni: Il terrore nella notte da localizzare e distruggere

Gli attacchi di panico notturni sono descritti da chi ne ha fatto esperienza come una manifestazione dannosa e nociva ben più grande e sconvolgente della crisi di panico che può presentarsi durante le altre ore del giorno.

La ragione è presto detta: a differenza delle crisi di panico durante le altre ore del giorno, gli attacchi di panico notturni ci colgono completamente spiazzati e inermi, impotenti e al buio, acuiti dalla scarsa lucidità che i momenti prossimi al sonno causano. Tutti quei comportamenti di autodifesa come la distrazione, la richiesta di compagnia o di rassicurazione da parte di altri sbiadiscono come soluzioni possibili e le crisi di panico continuano soltanto ad acuirsi col tempo che passa.

Inoltre, a complicare le cose, gli attacchi di panico notturni possono spesso essere spesso scambiati con incubi. Per cominciare, bisognerà dunque sapere distinguere gli incubi dagli attacchi di panico notturni (altro…)

Approfondisci

crisi di panico e l'imprevedibilità

Attacchi di panico: il caos strisciante che oggi puoi calpestare

Attacchi di panico: sconfiggere in 7 giorni il nemico invisibile

Gli attacchi di panico sono – come molti di voi sanno – uno tra i disturbi più subdoli e difficili da combattere. A differenza di molte altre patologie e disturbi – pur difficili e debilitanti in egual misura – gli attacchi di panico hanno un elemento devastante che uccide il nostro senso critico e debilita le nostre difese, aggravando il disturbo: l’imprevedibilità. Vediamo di cosa si tratta e come “calpestare il capo della bestia”. (altro…)

Approfondisci

crisi di panico: sconfiggerle in 7 giorni senza medicine

Crisi di panico: i suoi sintomi e come combatterli

Crisi di panico: sconfiggerle in 7 giorni è oggi possibile

crisi di panico: sconfiggerle senza medicine
crisi di panico: sconfiggerle senza medicine

Le crisi di panico erano un tempo riconosciute come episodi scatenati da stress o nervosismo naturalmente accumulati durante le fatiche della giornata. Oggi sono al contrario considerati una reale condizione medica, che ha permesso di annoverare le crisi di panico all’interno dei disturbi di ansia. (altro…)

Approfondisci

Attacchi di panico: conoscere la bestia per sconfiggerla

Attacchi di panico:  sconfiggere la conseguenza affrontando la causa

Contrariamente a quello che si pensa, gli attacchi di panico non sono un fenomeno raro e circoscritto a una piccola porzione di popolazione. Secondo l’Organizzazione  Mondiale della Sanità, infatti, le crisi di panico diverranno la patologia più diffusa al mondo entro il 2020. Nonostante ciò, il panico non è assolutamente una afflizione esclusiva dell’uomo moderno, nè la contemporaneità risulta essere prima causa scatenante riconosciuta nella storia. (altro…)

Approfondisci