attacchi di panico notturni

Attacchi di panico notturni: il male comune che non conoscevi

Le manifestazioni dei disturbi d’ansia conoscono diverse varianti, alcune più debilitanti di altre. Gli attacchi di panico notturni sono tra questi, ma non riguardano solo te!

Gli attacchi di panico notturni possono arrestare la tua vita quotidiana, scagliandoti in un vortice di perpetua ansia da sonno. Ti colpiscono nel sonno – momento di maggiore debolezza – e svegliandoti senza apparente motivo cominciano a montare dentro come alta marea, trasformando in mare aperto e terribile il tuo porto tranquillo. Il tema non è trattato tanto quanto il più tradizionale attacco di panico diurno. Molte persone si ritrovano dunque dinanzi agli attacchi di panico notturni senza armi, impreparati. La sensazione di terrore incontrollato si acuisce e l’ignoto accresce la paura. Il pensiero che il disturbo da panico si stia aggravando è molto frequente, l’attenzione verso nuove, ulteriori forme di panico accresce il malessere. 

Gli studi, tuttavia, suggeriscono che il 50/70% delle persone affette da disordini ansiosi fanno esperienza almeno una volta degli attacchi di panico notturni. Naturalmente l’esperienza risulta orribile: essere svegliati nel cuore della notte con la sensazione di morire non farebbe piacere a nessuno. Eppure il problema non conta casi isolati, riguarda molte persone e vederlo sotto la prospettiva di un tratto comune può aiutare ad alleggerirne il peso.

Perchè gli attacchi di panico notturni sono capitati a me?

Bloccarsi al perchè del problema riguarda tutti coloro che soffrono di panico, ancor più coloro che ne hanno fatto esperienza alla notte. Il cervello non si “spegne” durante alla notte, continua a processare informazioni e problematiche dell’inconscio, a volte con maggiore spinta che durante il giorno, quando la quotidianità crea un sottofondo di rumore che ci distrae e distoglie da questi problemi. Sintomi e conseguenze non discostano comunque gli attacchi di panico notturni da quelli diurni. Medesima sostanza ma contesto differente dunque.

Il primo passo da compiere per superare questo problema è smettere di domandarsi il perchè. Hai già constatato il problema, il passo successivo dovrà dunque essere porvi rimedio.

Rispondere agli attacchi di panico notturni

Non capita spesso di riuscire a prendere sonno immediatamente dopo un episodio di panico. A dirla tutta, è proprio improbabile riuscire. Non sforzarti di riprendere sonno e cacciare via questa brutta esperienza. Alzati dal letto, sciacquati la faccia o bevi un pò d’acqua, non accendere la tv ma leggi un buon libro. Trova in alternativa un’altra occupazione che ti tiene normalmente impegnato per svegliarti completamente prima di potere sperare di riprendere sonno. Tratta in buona sostanza l’attacco di panico come un incubo. Allontanarsene significa escluderlo dalla propria gamma di pensieri e preoccupazioni. La vita è tua, non della paura. Riprendi da dove hai lasciato prima di addormentarti e verso il sonno avviati con la calma che la routine sola ci conferisce a piccole dosi.

Il tuo corpo è solito comunicare con te al fine di ripristinare uno stato di grazia perduto in quella portentosa macchina che chiamiamo corpo umano. Non lottare il panico, coopera con la sua energia. Per fare si che il panico svanisca, mescolalo con le tue energie di base, dagli una forma e una posizione utilizzando il respiro. Poi, disperdilo e rendilo irriconoscibile, di ritorno alle variopinte energie che il tuo corpo genera e stipa come una batteria. Quella energia è tua da utilizzare. Rendila dunque “maneggevole” ai tuoi scopi senza lottarla, senza contrarre i nervi o i pensieri. Non morirai stanotte.

Evidenze scientifiche dimostrano che abbiamo risorse interiori capaci di sprigionare energie curative. Bisogna allora conoscere i meccanismi e gli stati mentali per attivarle.

Attraverso questo testo scoprirai come reagire alla “paura della paura”, inizierai quindi già dai primi giorni a sentirti meglio e gradualmente, passo dopo passo, sarai più forte e capace di riprendere il controllo della tua vita.

Nel libro troverai consigli e tecniche frutto di anni di personali tentativi, fatti di vittorie e fallimenti, per liberarti dagli attacchi di panico senza usare farmaci, grazie ad un metodo testato con successo che richiederà appena 7 giorni.

Cosa aspetti? Acquista la tua copia di Via il Panico! e riprendi in mano la tua vita in 7 giorni! CLICCA QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *